Riforma scuole italiane all’estero: i sindacati chiedono incontro urgente al MIUR e al MAECI

Stampa

I sindacati esprimono la loro preoccupazione per la riforma delle Istituzioni scolastiche italiane all'estero, relativamente alla quale tutto sembra essere avvolto nel mistero. 

I sindacati esprimono la loro preoccupazione per la riforma delle Istituzioni scolastiche italiane all'estero, relativamente alla quale tutto sembra essere avvolto nel mistero. 

Considerata l'importanza del provvedimento, scaturente dalla legge n. 107/2015, le OO.SS. hanno chiesto un incontro urgente al Miur e al MAECI, al fine di tutelare il personale interessato e la qualità del servizio.

La richiesta unitaria

Roma, 24 maggio 2016
Prot. n. 143/2016 flcgil DP/CF-stm

On. Stefania Giannini Ministro Dell'Istruzione (Miur)
On. Paolo Gentiloni Ministro degli Affari Esteri (Maeci)

Oggetto: Decreto Legislativo per Le Scuole Italiane All'estero, Art. 181, Lettera H Della Legge 107/2015

In riferimento all'imminente emanazione del decreto in oggetto, le scriventi Segreterie Generali chiedono un incontro urgente, al fine di porre al confronto con gli On. Ministri le proprie valutazioni e osservazioni sui contenuti in discussione, che riguardano il futuro del nostro sistema scolastico all’estero e degli strumenti di promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo.

Cordiali saluti.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
CISL  Scuola
Maddalena Gissi
UIL  Scuola
Giuseppe Turi
SNALS  Confsal
Marco Paolo Nigi
GILDA Unams
Rino Di Meglio

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur