Riforma scuola. Il trilinguismo che piace al Ministro

WhatsApp
Telegram

Qualche giorno fa il Ministro Giannini è stato ospite in Trentino presso il liceo Pascoli di Bolzano per presentare il programma di interventi "La Buona Scuola". Nell’occasione ha elogiato il piano di potenziamento del plurilinguismo additandolo come modello. In cosa consiste?

Qualche giorno fa il Ministro Giannini è stato ospite in Trentino presso il liceo Pascoli di Bolzano per presentare il programma di interventi "La Buona Scuola". Nell’occasione ha elogiato il piano di potenziamento del plurilinguismo additandolo come modello. In cosa consiste?

La giunta del Trentino ha infatti varato un Piano strategico "2014-16" per la riforma della scuola. Un piano articolato che mostra, tra i punti strategici, il potenziamento del plurilinguismo. Come si articola?

Il piano elenca le nuove linee guida di lavoro su cui si intende intervenire, per la definizione di un programma delle attività.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 147mila

Esse vanno dal rafforzamento delle competenze linguistiche anche attraverso l’acquisizione di certificazioni linguistiche a partire dai livelli B1/B2. Fondamentale anche la formazione linguistica degli insegnanti nella metodologia per la didattica e il rafforzamento del plurilinguismo, che riguarderà anche l’attivazione di corsi di perfezionamento universitario di metodologia CLIL a favore degli insegnanti di disciplina della scuola trentina.

Anche la mobilità degli insegnanti sarà favorita, con fine di acquisire certificazioni linguistiche e sviluppare competenze metodologiche con particolare attenzione all’ambito CLIL.

Infine la ricerca insiste sul valore pedagogico della didattica CLIL nel contesto delle esperienze sviluppate soprattutto nella scuola primaria e secondaria di primo grado nel Trentino

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur