Riforma scuola. Storia dell’arte e disegno anche nel biennio delle secondarie. Quale classe di concorso?

Stampa

Nelle Linee Guida di #labuonascuola Storia dell'arte e Disegno potranno tornare ad essere protagonisti nel biennio dei licei e degli istituti turistici. Ma il Ministero non specifica quale classe di concorso utilizzare.

Nelle Linee Guida di #labuonascuola Storia dell'arte e Disegno potranno tornare ad essere protagonisti nel biennio dei licei e degli istituti turistici. Ma il Ministero non specifica quale classe di concorso utilizzare.

Il presupposto da cui parte il Ministero è che lo studio della storia dell'arte e del disegno va rafforzata, estendendolo al biennio dei licei e degli istituti turistici (2 ore a settimana, per un costo di 25milioni).

Sarano i docenti neo assunti dalle Graduatorie ad esaurimento ad assumere tale incarico, per un fabbisogno di circa 3.400 classi. Il Ministero afferma che ad essere interessate saranno le "classi di concorso in questione".

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni

La classe di concorso che ha la denominazione "Disegno e storia dell'arte" per la secondaria di II grado è la classe A025, ma le classi di concorso afferenti all'ambito artistico sono numerose. E' possibile trovare una disamina in Artemdocere (Associazione Nazionale Docenti Storia dell'Arte)

Obiettivo: formare giovani capaci di ripartire dal made in Italy e valorizzare le meraviglie artistiche anche dal punto di vista imprenditoriale.

La storia dell'Arte inoltre può beneficiare dalla contaminazione con i mestieri del digitale.

L'attenzione verso la Storia dell'Arte era stato un argomento forte del Ministro Giannini, che così si era espresso Giannini "Non studiare storia dell'Arte in Italia una contraddizione storica"

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!