Riforma scuola. Renzi: pronti a ragionare. UIL: basta con la favola dell’ascolto

WhatsApp
Telegram

Renzi pronto a ragionare, ma convinto che pur con una settimana in più la riforma la si porta a casa. UIL: non crediamo più alla favola dell'ascolto

Renzi pronto a ragionare, ma convinto che pur con una settimana in più la riforma la si porta a casa. UIL: non crediamo più alla favola dell'ascolto

Gotor, senatore della minoranza PD ha così commentato "Renzi sul ddl scuola è positiva", ma subito dopo gli indica la via per la quale si dovrebbe procedere: subito decreto assunzioni esteso anche ad altre categorie di abilitati con aumento numero posti, e poi più tempo per meditare su poteri presidi, chiamata diretta, finanziamenti alle scuole.

Il primo a rispondere, tra i sindacati rappresentativi, è la UIL "Il Premier Renzi oggi si dice pronto a correzioni. Bene, ma basta con la favola dell''ascolto' e degli 'intoccabili', ed indica i punti critici da affrontare: pluralismo culturale e libertà di insegnamento, piano assunzione e precariato, super poteri dei dirigenti, sistema di valutazione con competenze tecnico professionali, tutele contrattuali".

Il segretario generale prosegue "Il Presidente del consiglio fermi il Miur e rapidamente approfondisca. Confermiamo la nostra disponibilità ad un incontro risolutivo. È ora di assicurare rispetto e serenità a chi fa funzionare, anche senza i dovuti riconoscimenti la nostra scuola. Occorre piuttosto assicurare sostegno e modernizzazione."

Il segretario fa riferimento ad una probabile circolare del Miur che anticipa alle scuole il contenuto della riforma, come sappiamo ancora non approvata, rischiando di generre confusione. Uil: probabile circolare Miur anticipa riforma alle scuole, rischio confusione

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur