Riforma scuola e studenti, potranno scegliere alcune materie e avranno un curriculum

di redazione
ipsef

Insegnamenti opzionali, scuola-lavoro, laboratori, curriculum dello studente. Ecco cosa prevede la riforma.

Insegnamenti opzionali, scuola-lavoro, laboratori, curriculum dello studente. Ecco cosa prevede la riforma.

Per quanto riguarda gli studenti, il disegno di legge prevede la possibilità per le scuole di attivare insegnamenti opzionali a scelta degli stessi studenti; il rafforzamento del collegamento fra scuola e lavoro, attraverso: l'introduzione di una durata minima dei percorsi di alternanza negli ultimi 3 anni di scuola superiore (almeno 400 ore negli istituti tecnici e professionale e almeno 200 nei licei); la possibilità per gli studenti, a partire dal secondo anno delle superi, di svolgere periodi di formazione in azienda attraverso la stipulazione di contratti di apprendistato; la previsione che le scuole, per favorire lo sviluppo della didattica laboratoriale, possono dotarsi di laboratori territoriali per l'occupabilità.

Viene inoltre istituto il Curriculum dello studente che documenterà il percorso di studi, comprensivo delle competenze acquisite, delle scelte opzionali e delle esperienze di alternanza scuola-lavoro. Infine attesterà anche lo svolgimento di esperienze formative (come sport, attività culturali e di volontariato) in ambito extrascolastico.

Tutto sulla riforma, col testo del DDL

Versione stampabile
anief anief
soloformazione