Riforma scuola. Cobas: assumere tutti i supplenti. Come “recuperare cattedre”

WhatsApp
Telegram

I Precari Cobas lanciano alcune proposte per il "recupero di cattedre", che permetterebbe di gestire al meglio il piano straordinario di assunzioni a tempo indeterminato proposto nella Buona Scuola.

I Precari Cobas lanciano alcune proposte per il "recupero di cattedre", che permetterebbe di gestire al meglio il piano straordinario di assunzioni a tempo indeterminato proposto nella Buona Scuola.

Non è infatti un mistero che all’assunzione di 150mila insegnanti si potrà arrivare attraverso la costituzione di un organico funzionale, dalle caratteristiche ancora non ben definite. Posti disponibili per 50.000 ma si potranno assumere 150.000 docenti con l’organico funzionale. Leggi tutto

I Cobas lanciano alcune proposte per una piattaforma unitaria, che prevedono il recupero di cattedre attraverso alcuni accorgimenti

1) istituzione di una cattedra di "ora alternativa alla religione cattolica" (25.000 cattedre)

2) definizione del ruolo dell’insegnante di sostegno: un insegnante di sostegno assegnato alla classe in presenza di DSA e invece un insegnante di sostegno per ogni alunno certificato con legge 104 (100.000 cattedre)

3) limitare il numero di alunni per classe a 20 (27.000 cattedre)

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni. Siamo in 136mila

Ricadute positive attese dalla proposta COBAS

a) migliorare la qualità dell’insegnamento

b) ricompattare il frammentato fronte dei precari

c) guadagnare l’appoggio dei docenti di ruolo, nella prospettiva di un miglioramento della qualità della vita scolastica

Premessa necessaria a ciò: ripristino delle "graduatorie permanenti" con ingresso di tutti gli insegnanti abilitati, indipendentemente dal percorso formativo.

Graduatorie ad esaurimento tornino ad essere pemanenti e no nuovi concorsi. Ricetta Unicobas elimina – precariato

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso