Riforma reclutamento, Ministero dell’istruzione e MEF precisano: “Fondo per incentivo formazione sarà incrementato”

WhatsApp
Telegram

Sulla riforma del reclutamento, appena pubblicata in Gazzetta Ufficiale, arriva subito una precisazione da parte del Ministero dell’istruzione e del MEF.

In merito al fondo di incentivazione di cui all’art. 44 (art. 16 ter c.5) del dl 36/2022, i ministri dell’Economia e delle Finanze e dell’Istruzione comunicano che le risorse sono state previste in quella entità, in considerazione dell’urgenza di consentire alle norme in materia di istruzione di essere inserite, essendo obiettivo di giugno per il PNRR, nel dl“, si legge in una nota congiunta diramata dai Ministri dell’Istruzione Patrizio Bianchi e dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco, in merito al Fondo per l’incentivo alla formazione dei docenti previsto dal Decreto PNRR.

Comunque –  ecco la precisazione – con un emendamento, già in sede di conversione del dl, a partire dal 2026, i due Ministri confermano l’impegno del Governo a incrementare significativamente il predetto fondo, fermo restando che le economie derivanti dagli effetti della denatalità saranno reinvestite nel settore istruzione“.

Riforma reclutamento, incentivi stipendiali legati alla formazione. Ecco il fondo per premiare i più bravi. TESTO in Gazzetta Ufficiale [SCARICA PDF]

TESTO IN GAZZETTA UFFICIALE [PDF]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur