Riforma reclutamento, il Pd: “Vogliamo garantire alla scuola investimenti adeguati e retribuzioni a livello europeo” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

La nuova riforma del reclutamento e della formazione è il titolo dell’incontro online organizzato dal Partito democratico. Coordinato da Stefania Lio, sono intervenuti Irene Manzi, coordinatrice Scuola dem e Manuela Ghizzoni, coordinatrice Istruzione, Università e Ricerca.

“Migliorare la qualità della scuola attraverso la formazione degli insegnanti e la valorizzazione della loro professionalità. Per questi obiettivi il Partito Democratico – come ci eravamo ripromessi dall’adozione in Consiglio dei Ministri del decreto legge 36 – ha lavorato, attraverso gli emendamenti che abbiamo presentato al Senato, per rendere il provvedimento, rientrante tra gli obiettivi chiave del Pnrr, maggiormente all’altezza delle esigenze della scuola, accogliendo anche le numerose sollecitazioni provenienti dalle istituzioni, dal mondo sindacale, dalle associazioni che operano nel settore, audite dalle Commissioni del Senato”, dichiarano le due esponenti.

“Le nostre proposte intendono migliorare il testo, garantendo un sistema di formazione iniziale più adeguato ed una formazione incentivata, ispirata a uno spirito di maggiore collaborazione con le autonomie scolastiche e riconosciuta a coloro che volontariamente vi prendono parte. Nei nostri emendamenti – proseguono le esponenti dem – abbiamo previsto quindi l’eliminazione dei tagli all’organico potenziato, l’avvio del percorso formativo durante la laurea magistrale e non più durante la triennale, una fase transitoria rivolta al personale docente in possesso dei 36 mesi di servizio e a coloro che sono in possesso di 24 cfu, la modifica del percorso di formazione incentivata, con un più ampio rinvio alla contrattazione collettiva e la previsione di scatti di carriera anticipata per coloro che vi prendono parte”.

“Il Pd si sta impegnando, nel confronto costruttivo con il Governo e con le altre forze della maggioranza, per garantire alla scuola investimenti adeguati per il rinnovo del contratto e retribuzioni a livello europeo”.

Gli approfondimenti video del Partito Democratico, si legge in una nota, “hanno l’obiettivo di rimettere al centro temi e problemi della scuola. Ospiti e interventi sono stati pensati per ricostruire il tessuto della riforma, proporne una lettura chiara e diretta al cuore delle questioni, fare emergere l’impegno e la visione del Pd sulle tematiche dell’istruzione, troppo spesso campo di interventi demagogici, particolaristici, estemporanei”.

Il 6 giugno, un approfondimento sul tema del reclutamento e della formazione iniziale. Parteciperanno alla conversazione Riccardo Scaglioni (ANFIS), Elena Fazi (UCIIM), Beppe Bagni (CIDI), il pedagogista Cristiano Corsini e il parlamentare Roberto Rampi. Modera David Lodesani.

Il 13 giugno, focus sulla formazione incentivata con gli interventi di Anna D’Auria (MCE), Giuseppe Desideri (AIMC), Stefano Stefanel (ANDIS), della pedagogista Elisabetta Nigris e della parlamentare Rosa Maria Di Giorgi. Modera Dario D’Andrea.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur