Riforma reclutamento, il Pd apre a Bianchi: “Risorse da calo demografico restino alla scuola”

WhatsApp
Telegram

“Tutte le risorse presenti oggi e tutte quelle che nei prossimi anni arriveranno dai risparmi prodotti dalla caduta demografica prevista da oggi al 2032- pari quasi ad 1 milione e 400 mila studenti – devono rimanere alla scuola ed essere reinvestite in essa”.

Cosi in una nota congiunta Manuela Ghizzoni, responsabile PD Istruzione, Università e Ricerca e Irene Manzi, Responsabile Pd Scuola.

“Consideriamo quindi importanti e significative le dichiarazioni fatte oggi dal ministro Bianchi in tal senso. Per questo il Partito Democratico sostiene che nel percorso di conversione del Decreto-legge 36, che contiene le misure per la formazione degli insegnanti, vadano eliminati i tagli agli organici, introdotti dall’anno scolastico 2026/2027. Le conseguenze prodotte dal calo demografico richiedono un investimento di prospettiva sull’istruzione con risorse ulteriori ed interventi adeguati. È fondamentale che ciò accada. Vogliamo una scuola di qualità per la quale servono investimenti adeguati e occorre incrementare in modo significativo le retribuzioni, per portarle a livello europeo”.

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur