Riforma reclutamento, il M5S: “Servono tempi adeguati. No a soluzioni a scatola chiusa”

WhatsApp
Telegram

I parlamentari del Movimento 5 Stelle in Commissione Istruzione al Senato e alla Camera, commentano l’incontro odierno con il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi che ha presentato alla maggioranza di governo la bozza della riforma del reclutamento.

Oggi insieme agli altri senatori e deputati dei gruppi di maggioranza abbiamo incontrato il ministro Bianchi per approfondire il tema, fondamentale, delle nuove regole per il reclutamento degli insegnanti. Solo ieri il Sole 24 Ore riportava con dovizia di dettagli le linee guida della riforma, prevista in un decreto che nelle prossime settimane dovrebbe approdare in consiglio dei ministri per l’approvazione“, scrivono i pentastellati.

Abbiamo ricevuto il testo della bozza di decreto – proseguono – e siamo già al lavoro per esaminarne i dettagli ed esprimere eventuali rilievi. Quel che è certo è che una riforma del genere merita i giusti tempi per essere approfondita. Chiederemo la garanzia di un ampio percorso di condivisione che consenta al parlamento di intervenire in maniera puntuale prima dell’approdo in Consiglio dei Ministri e di affermare i principi inderogabili di tutela del merito e di valorizzazione della classe docente“.

Dare attuazione ad una riforma della scuola non può e non deve prescindere dal lavoro sinergico del parlamento e delle commissioni, riforma che dovrà tenere conto soprattutto dei bisogni futuri dei bambini e degli studenti che saranno coinvolti nei prossimi anni. Non possiamo accettare soluzioni a scatola chiusa“, concludono i parlamentari del Movimento Cinque Stelle.

Riforma del reclutamento, la timeline del provvedimento: possibile varo il 21 aprile, approvazione definitiva entro il 30 giugno

Riforma reclutamento, è pressing per eliminare i ‘concorsi a quiz’. Le novità

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo. Solo poche settimane per prepararti. Non perderti gli incontri interattivi di Eurosofia