Riforma reclutamento e formazione, chiamata diretta durante il percorso di tirocinio?

WhatsApp
Telegram

La chiamata diretta, oltre a costituire uno dei principali ostacoli alla firma del Contratto sulla mobilità 2017/18 (almeno sino ad ora), sembra investire anche la riforma del sistema di formazione e reclutamento dei docenti della scuola secondaria.

Ricordiamo che il decreto attuativo della legge n. 107/2015, riguardante il futuro reclutamento dei docenti della scuola secondaria, ha ottenuto il parere positivo del Parlamento con la richiesta di alcune modifiche. Si attende adesso il varo definitivo da parte del Governo.

I lavori sul decreto intanto proseguono e, come apprendiamo da ItaliaOggi in un articolo firmato da Alessandra Ricciardi e Marco Nobilio, si sta pensando di introdurre la chiamata diretta per i docenti frequentanti il percorso FIT (percorso di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione docente).

Due le ipotesi al vaglio:

1) chiamata diretta alla fine del secondo anno del suddetto percorso, per cui i docenti saranno chiamati dai presidi per svolgere le supplenze;

2) chiamata diretta al termine del percorso triennale, dopo aver superato la prova finale.

Vedremo quale sarà la decisione finale e quali misure saranno inserite nella versione definitiva del decreto.

Introdurre la chiamata diretta già nell’ambito del percorso FIT significherebbe creare due differenti canali di reclutamento dei supplenti: da graduatoria e tramite chiamata del DS. A quel punto si dovrebbero stabilire precise regole per comprendere chi, quando, da dove e come chiamare un supplente.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato