Riforma reclutamento docenti, parte iter parlamentare: prima al Senato, poi alla Camera. Possibili le modifiche al testo per la scuola

WhatsApp
Telegram

La riforma del reclutamento docenti è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Il provvedimento è all’interno di un decreto legge, detto PNRR 2, che nei prossimi giorni inizierà il suo iter parlamentare.

Pubblicato il 30 aprile, il decreto è subito in vigore, dal 1° maggio. Entro il 30 giugno, dunque, dovrà essere convertito in legge.

Partiti politici e sindacati si sono subito mossi per chiedere delle modifiche al testo, soprattutto per quanto riguarda la scuola. Il provvedimento, però, in base a quanto raccolto, dovrebbe passare prima al Senato e poi alla Camera.

In base a quanto raccolto da Orizzonte Scuola, contrariamente a quanto circola nelle ultime ore,  ci sarà anche il passaggio alla VII Commissione (quella dell’Istruzione), non solo quello alle Commissioni Affari Istituzionali (I) e Bilancio (V).

Bisognerà capire se ci saranno massicci cambiamenti per quanto riguarda la scuola, ma, è probabile, che ci saranno tantissime richieste da parte delle forze politiche per cambiarlo.

TESTO IN GAZZETTA UFFICIALE [PDF]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur