Riforma reclutamento docenti, l’ex capo dipartimento del MI, Giuseppe Cosentino: “Progetto lontano dalla realtà, così non va”

WhatsApp
Telegram

Giuseppe Cosentino, esperto di politiche dei sistemi formativi, già Direttore Generale del Personale e poi Capo Dipartimento Istruzione del MIUR, in un approfondimento riportato dalla Cisl Scuola, si schiera contro la riforma del reclutamento docenti avanzata dal governo Draghi.

“Un excursus di grande interesse, sostenuto dalla conoscenza della materia e dalla notevole esperienza maturata per anni in ruoli chiave nel governo del sistema di istruzione, che la CISL Scuola ha scelto di diffondere ritenendo che possa rappresentare un contributo particolarmente significativo al dibattito su un provvedimento sottratto fin qui al confronto e al coinvolgimento non solo delle parti sociali, ma della stessa politica”, aggiunge.

“L’analisi di Cosentino evidenzia i gravi limiti delle soluzioni indicate nel decreto sia sul versante del reclutamento che della formazione e ancor più della valorizzazione professionale, con scelte che vanno in direzione esattamente opposte a quella che sarebbe necessario imboccare: il rischio è di veder condannato al fallimento, ancora una volta, un progetto concepito e costruito con un approccio verticistico, lontano dalla realtà e caratterizzato da un taglio dirigista laddove occorrerebbe puntare con forza sull’autonomia delle scuole e sul protagonismo della comunità educante”, conclude la nota della Cisl Scuola.

DOSSIER

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato