Riforma reclutamento docenti, Gavosto: “Decreto non definisce un percorso reale di carriera”

WhatsApp
Telegram

Il decreto 36 su reclutamento e formazione dei docenti “ha un grande punto di forza e un limite serio. Il punto di forza è che mette al centro la formazione didattica dei docenti delle secondarie, il limite è che non definisce un reale percorso di carriera”.

Così il direttore della Fondazione Agnelli, Andrea Gavosto, intervenuto ad ‘Anteprima scuola’ nell’ambito della prima giornata del festival internazionale dell’economia che si è aperto oggi a Torino.

In particolare, secondo Gavosto “la capacità dei docenti di insegnare, di lavorare bene in aula, va verificata con un esame serio di abilitazione prima  dell’assunzione. Questo deve essere vero per tutti, inclusi i precari che insegnano da 36 mesi. Il limite del decreto, invece – ha ribadito – è che non definisce un reale percorso di carriera dei docenti, necessario per superare la progressione retributiva basata solo su anzianità”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur