Riforma reclutamento docenti, Angrisani contro Bianchi: “Ennesima idiozia partorita dal governo, insulto a giovani e precari”

WhatsApp
Telegram

“Quella che il ministro Bianchi si appresta a portare in Consiglio dei ministri è una controriforma del reclutamento dei docenti che estende i problemi dei precari agli insegnanti di ruolo, azzerando tutele e diritti e distruggendo le speranze dei giovani. L’ennesima idiozia partorita dal governo dei presunti migliori, che non perde l’occasione per dimostrare tutto il suo disinteresse per la Scuola”.

Lo afferma la senatrice di Alternativa Luisa Angrisani.

“Con il nuovo sistema di reclutamento proposto dal ministro Bianchi– prosegue Angrisani -, si va incontro a un meccanismo che tradisce i giovani e i precari e allunga i tempi. I nuovi ingressi infatti saranno costretti a passare attraverso esami su esami, concorsi, abilitazioni, specializzazioni e tirocini universitari, contratti part-time, stipendi dimezzati per un anno, scatti stipendiali legati alla formazione affidata all’ennesimo carrozzone politico gestito da Invalsi”.

“Quella che Bianchi porterà in Consiglio dei Ministri è l’ennesimo passo verso il baratro della scuola pubblica italiana e un insulto a coloro i quali da anni, ne sorreggono i pilastri, quei precari che si troveranno di fronte all’ennesimo percorso a ostacoli di una vita professionale fatta solo di vessazioni. Ma non ci stupisce: è perfettamente in linea con il modus operandi di un governo che ha fatto della vessazione continua degli italiani il suo marchio di fabbrica”.

Riforma reclutamento docenti, il governo accelera: decreto legge in arrivo. Aggiornamenti in tempo reale

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it