Riforma reclutamento, prevedere concorso straordinario per i docenti di religione. TESTO EMENDAMENTO PD

WhatsApp
Telegram

Scaduti i termini per la presentazione degli emendamenti (giovedì 26 maggio), adesso le Commissioni Affari Costituzionali e Istruzione sono all’opera sull’ammissibilità o meno delle modifiche presentate dai vari partiti.

Tra gli emendamenti presentati dai partiti al decreto sulla riforma del reclutamento, ce n’è uno (il 47.0.11) a prima firma del capogruppo alla Commissione Istruzione, per il Partito Democratico, Roberto Rampi, che prevede l’indizione di un concorso straordinario riservato ai docenti di religione cattolica che abbiano svolto almeno 36 mesi di servizio nell’insegnamento della religione cattolica nelle scuole statali.

Per la procedura straordinaria è assegnato il 50% dei posti vacanti e disponibili per il triennio 2022-2025 e per gli anni successivi fino a esaurimento totale della graduatoria di merito. Il contenuto del bando, i termini della presentazione delle istanze e lo svolgimento di una prova orale su ambito didattico-metodologico.

TUTTI GLI EMENDAMENTI


WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia