Riforma professionali, Ugl: necessaria intesa Stato-Regioni

WhatsApp
Telegram

 “Abbiamo sempre sostenuto che l’istruzione professionale statale, come del resto quella tecnica, dev’essere frutto di una stretta intesa fra Stato e regioni: in mancanza di questo accordo si avrebbero risultati non rispondenti alle richieste del mercato del lavoro”. Lo dichiara Ornella Cuzzupi, dell’Ugl scuola, durante un’audizione in commissione Istruzione al Senato sui dlgs Buona scuola.

“Al termine dei primi tre anni – prosegue – lo studente di un istituto professionale dovrebbe optare tra conseguire un attestato di qualifica al lavoro o un diploma di maturità: in entrambi i casi, i tirocini formativi devono essere svolti in accordo con le realtà produttive del territorio, anche su base regionale”.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO