Riforma. Presidi potrebbero avere incarico triennale e poi cambiare obbligatoriamente scuola

WhatsApp
Telegram

Questa una delle soluzioni di modifica alla riforma che potrebbe ottenere credito per controbilanciare il potere dei presidi.

Questa una delle soluzioni di modifica alla riforma che potrebbe ottenere credito per controbilanciare il potere dei presidi.

Le critiche al DDL di riforma dlela scuola diventano sempre più pressanti e la maggioranza si trova a dover lottare contro i numeri esigui al Senato. Tra le criche quella della chiamata dei docenti da parte dei dirigenti che ha ingenerato molta preoccupazione tra i docenti.

L'emendamento approvato alla Camera, firma M5S, che impedisce ai dirigenti di assumere i parenti, non è bastato a tranquillizzare il mondo della scuola, ci sono sempre gli amici dei dirigenti da sistemare nella sede più conveniente.

Tra le possibili soluzioni al problema potrebbe esserci in cantiere una rotazione dei dirigenti scolastici, obbligatoria, che li portarebbe ad avere 3 anni di incarico, rinnovabili per altri 3 anni per poi essere spostati in altra scuola. Un emendamento che eviterebbe il radicarsi di "cattive prassi".

Commenta su FaceBook

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur