Riforma pensioni: staffetta generazionale nelle pubbliche amministrazioni

WhatsApp
Telegram

Dopo il si del Senato alla legge delega per la riforma della pubblica amministrazione sembrano esserci novità anche per quel che riguarda la riforma pensioni visto che il  sì in via definitiva riguarda anche la staffetta generazionale nella Pa.

Dopo il si del Senato alla legge delega per la riforma della pubblica amministrazione sembrano esserci novità anche per quel che riguarda la riforma pensioni visto che il  sì in via definitiva riguarda anche la staffetta generazionale nella Pa.

Non sono ancora chiari i dettagli che riguarderanno questa forma di prepensionamento facoltativo che riguarderà tutti i dipendenti pubblici anche quelli della scuola, e per conoscere ulteriori dettagli bisognerà attendere che il governo, presumibilmente entro fine anno, eserciti la relativa delega.




Si prevede, però, che a quei dipendenti cui mancano pochi anni al pensionamento sarà permesso su base volontaria di scegliere di richiedere il part time con riduzione oraria e retributiva. Con quanto risparmiato dal passaggio del contratto a tempo piano a part time la pubblica amministrazione dovrà attivare nuovi contratti di lavoro in favore dei giovani: ricambio generazionale appunto.

Quello che non appare chiaro è dove i dipendenti pubblici troverebbero un vantaggio in questa scelta poiché sui loro portafogli peserebbe, oltre alla riduzione retributiva, anche il pagamento della differenza dei contributi da tempo pieno a tempo parziale.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia e Udir presentano l’evento formativo “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”. Roma 25 agosto 2022