Riforma istituti tecnici e professionali, Manfredi (Indire): “Nuovo modello appare necessario e ben calibrato”

WhatsApp
Telegram

L’Italia sta assistendo a un importante cambiamento nel settore dell’istruzione, in particolare nella formazione professionale e tecnica, grazie al nuovo modello organizzativo promosso dal Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara.

Tale modello, come segnala Francesco Manfredi, pro rettore Università LUM e Consigliere di Amministrazione dell’Indire,  è volto a elevare i percorsi di istruzione e formazione professionale e tecnica superiore a standard europei, preparando efficacemente i giovani per le sfide future.

Il modello proposto dal Ministro Valditara mira a incorporare risorse culturali e socio-economiche importanti, estendendosi oltre il perimetro scolastico tradizionale. L’obiettivo è accompagnare i giovani verso una maturità non solo accademica ma anche professionale, incentrata su un’attività lavorativa gratificante e in linea con le loro aspirazioni personali.

Nonostante alcune critiche, spesso marginali, la riforma appare necessaria e ben calibrata. Le contestazioni che si focalizzano sulla presunta ‘torsione lavoristica’ del sistema formativo sembrano ignorare il successo di modelli simili in Europa. La nuova visione proposta dal Ministro abbraccia una sintesi tra teoria e pratica, riconoscendo l’importanza di unire conoscenza ed esperienza.

Il nuovo approccio sottolinea il ruolo attivo delle istituzioni scolastiche, degli studenti e degli attori territoriali. Si tratta di una strategia che mira a costruire alleanze a livello locale, vitalizzando l’economia e il tessuto imprenditoriale delle comunità. Questa strategia è supportata da strumenti quali accordi per un’offerta formativa territoriale integrata, campus, percorsi personalizzati, docenti con esperienza nel mondo del lavoro, e iniziative formative internazionali.

Questo modello formativo non solo produrrà tecnici qualificati ma anche figure con una mentalità imprenditoriale e manageriale. La visione è quella di un rinnovato protagonismo delle piccole e piccolissime imprese, ispirato dagli anni del boom economico italiano. I giovani, dotati di capacità e visione, saranno incoraggiati a intraprendere il cammino dell’imprenditorialità.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri