Riforma infanzia 0 – 6. Prestigiacomo (FI): non ha senso statalizzare asili nido, con personale con laurea per cambiare pannolino

di redazione
ipsef

L'On. Prestigiacomo (FI) interviene su un delle deleghe attribuite, tramite il DDL Scuola, al Governo. Si tratta dell'art.23, e tra le deleghe è contenuta quella del sistema integrato 0-6.

L'On. Prestigiacomo (FI) interviene su un delle deleghe attribuite, tramite il DDL Scuola, al Governo. Si tratta dell'art.23, e tra le deleghe è contenuta quella del sistema integrato 0-6.

Una delega alla quale guardano con particolare attenzione quei 23.000 circa insegnanti della scuola dell'infanzia che sappiamo già non rientreranno nel piano straordinario di assunzioni del 2015. Per la scuola dell'infanzia infatti le immissioni in ruolo sono sì previste, ma solo per coprire i posti vuoti in organico di diritto (secondo l'elaborazione FLC CGIL si tratterebbe di circa 5.000 posti), ma non verrà creato organico dell'autonomia.

Lo smaltimento delle graduatorie di infanzia è quindi demandato a questa delega al Governo per il sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino ai sei anni. Nella fase di approvazione del DDL alla Camera è stato previsto che lo stesso è riferito ai servizi educativi per l'infanzia e a tutte le scuole dell'infanzia (invece che alle sole scuole dell'infanzia statali).

In merito interviene l'On. Prestigiacomo (FI): "assurdo statalizzare asili nido".

"La delega" – prosegue la deputata – " prevederebbe di ampliare le scuole materne di 3-6 anni alla fascia d'età 0-6 anni. Statalizzare anche gli asili nido, con personale che ha una laurea per cambiare un pannolino o dare un biberon, non ha senso. In più questo comporterebbe un sicuro aumento dei costi per lo Stato. Insomma, è folle. Anche perchè i soldi per creare strutture pubbliche a tappeto non ci sono".

Quello delle "mansioni" è uno degli aspetti dell'annunciata riforma che più preoccupa, non solo gli insegnanti delle graduatorie ad esaurimento, ma anche la numerosa platea degli insegnanti di II fascia delle graduatorie di istituto, in cui convivono diplomati magistrale con titolo conseguito entro a.s. 2001/02 e laureati in Scienze della formazione primaria.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione