Riforma formazione docenti, FIDAE-CDO chiede che il tirocinio avvenga anche nelle paritarie. Bandire TFA

Stampa

 Prevedere che anche le scuole paritarie possano essere sedi di tirocinio per i docenti che frequentano i percorsi per il conseguimento del diploma di specializzazione.

È una delle richieste della Federazione istituti di attività educative (Fidae) e della Cdo Opere educative contenuta in un documento unitario depositato in commissione Cultura alla Camera, in occasione delle audizioni sui dlgs attuativi della Buona scuola.

Le due associazioni chiedono anche di sopprimere di “bandire al più presto il Tfa non limitato alle sole classi di concorso che presentano graduatorie esaurite. Sono infatti ormai tre anni – si legge nel documento – che ai giovani laureati non viene offerta la possibilità di intraprendere la professione docente”.

In merito al dlgs sul diritto allo studio la richiesta arrivata è quella di chiarire “che i destinatari delle iniziative di diritto allo studio sono tutti gli alunni/studenti, qualunque sia la istituzione scolastica frequentata (statale o paritaria”.

Richiesta simile in merito al dlgs sull’inclusione degli alunni disabili. Le due associazioni chiedono infatti di “precisare che gli impegno degli enti locali hanno come destinatari ‘paritari’ gli alunni/studenti di tutti il sistema nazionale di istruzione, sia quelli che frequentano una scuola statale sia quelli che frequentano una scuola paritaria”.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!