Riforma. Emiliano “paladino dei precari” del convegno Mida

WhatsApp
Telegram

Così titola la Gazzetta del Mezzogiorno. Ieri si è svolto a Bari il 4° Convegno Mida Precari. 

Così titola la Gazzetta del Mezzogiorno. Ieri si è svolto a Bari il 4° Convegno Mida Precari. 

Questi i punti all'ordine del giorno:

– questioni irrisolte nel Disegno di Legge sulla scuola: i precari dimenticati;

– valutazione e merito;

– i poteri dei dirigenti;

– le deleghe in bianco;

– le ricadute sulla qualità dell'insegnamento e sul territorio.

Un convegno al quale hanno partecipato insegnanti precari provenienti da tutta Italia, grazie alla capillare diffusione dell'iniziativa sui social da parte degli organizzatori.

Insegnanti precari in questo caso appartenenti alla seconda fascia delle graduatorie di istituto, quella esclusa dall'attuale piano di immissioni in ruolo contenuto nel DDL Scuola.

Allo studio diverse ipotesi, la più accreditata quella di una riserva di posti (fino al 40%) per il prossimo concorso (da bandire entro il 1° ottobre 2015) e una attenzione nella valutazione dei titoli. Una soluzione che non piace ai diretti interessati, che chiedono invece l'estensione del piano di immissione in ruolo anche su base pluriennale.

Presente al convegno anche il neoeletto governatore della Puglia Michele Emiliano, eletto "paladino dei precari", al quale è stato chiesto appoggio alle modifiche richieste al DDL Scuola, da domani nuovamente in discussione nell'Aula del Senato.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur