Riforma e stipendio: aumenti 20% anzianità e 80% merito. D’accordo? Partecipa al sondaggio

Stampa

Le indiscrezioni vorrebbero che dal sistema basato esclusivamente sulla progressione di carriera legata al "merito" che concedeva aumenti solo al 66% dei docenti, si voglia passare ad un sistema misto che mantiene invariate le aliquote dei "meritevoli", ma che divide la progressione tra anzianità e merito.

Le indiscrezioni vorrebbero che dal sistema basato esclusivamente sulla progressione di carriera legata al "merito" che concedeva aumenti solo al 66% dei docenti, si voglia passare ad un sistema misto che mantiene invariate le aliquote dei "meritevoli", ma che divide la progressione tra anzianità e merito.

L'80% degli scatti dipenderà dall'accumulo di crediti che determineranno il merito dei docenti, il restante 20% dall'anzianità di servizio. Resterebbe invariata l'aliquota del 66% dei "meritevoli" che potrà accedere agli aumenti.

Una soluzione che ritocca, ma non modifica nella sostanza, la proposta iniziale contenuta nelle linee guida della riforma e che era stata sonoramente bocciata durante la consultazione.

Tu cosa ne pensi? Sei d'accordo o no a questa soluzione? Per avere il polso dell'umore dei docenti, abbiamo avviato un sondaggio su FaceBook.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur