Riforma, dopo concorso ruolo in 3 anni. Precari storici, ecco come saranno assunti

WhatsApp
Telegram

Non più anni di attesa, ma, afferma il Ministro Fedeli durante la conferenza stampa a seguito dell’approvazione dei decreti di riforma, in ruolo dopo 3 anni.

L’idea è alla base del nuovo sistema di reclutamento, secondo il quale dopo il concorso si dovranno affrontare tre anni di formazione, quindi le assunzioni.

Per quanto riguarda la fase transitoria e il precariato storico, così ha detto: “per affrontare questioni di precariato storico, esaurire le graduatorie e rispondere agli abilitati precedenti e a chi è inserito nella cosiddetta terza fascia”. “Il punto di equilibrio trovato consente intanto di sapere che c’è una data per il cambiamento e dall’altro di riconoscere l’esistente, ciò che le abilitazioni precedenti hanno determinato”.

Vedi anche

Graduatoria regionale per docenti abilitati secondaria: i punteggi. 60% a servizio e titoli, 40% a prova didattica. Valido servizio paritarie

Confermato concorso 2018. Addio a TFA e PAS, arrivano i FIT, cosa sono

Nuovo sistema di reclutamento, approvato parere VII Commissione. Il testo con la fase transitoria

Diventare insegnanti. Abolita l’abilitazione, nasce il FIT

Riforma approvata, le schede dei decreti nuovo reclutamento, sostegno, esami di stato, 0-6, estero, professionali

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur