Riforma delle Province, manterranno cura edilizia scolastica

WhatsApp
Telegram

La riforma Del Rio legata alle Province prevede una fase di accompagnamento fino a dicembre 2014, togliendo dal 1 gennaio le funzioni più rilevanti.

La riforma Del Rio legata alle Province prevede una fase di accompagnamento fino a dicembre 2014, togliendo dal 1 gennaio le funzioni più rilevanti.

Il testo approvato al Senato, con 160 sì e 133 no, prevede però che le province, d’intesa con i comuni, che costituiranno i nuovi consigli provinciali, composti da Sindaci e Consiglieri Comunali eletti utilizzando un sistema basato sul numero di abitanti dei Comuni, potranno continuare ad occuparsi degli edifici scolastici delle scuole di II grado.

Potranno, dunque, predisporre i documenti delle gare d’appalto, di monitoraggio dei contratti di servizio e di organizzazione di concorsi e procedure selettive.

Ma fino al 31 dicembre 2015, quando l’edilizia gestita dalle province passerà definitiva ai sindaci dei comuni in cui ricadranno.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur