Riforma della scuola. Finanziamento da taglio supplenze per 1,5mld, liceo 4 anni, ma anche tagli e privati

Stampa

Renzi ha promesso una epocale riforma della scuola. Ieri, Repubblica ha anticipato alcune fonti di finanziamento, ma non sono tutte. Vediamo le intenzioni del Governo.

Renzi ha promesso una epocale riforma della scuola. Ieri, Repubblica ha anticipato alcune fonti di finanziamento, ma non sono tutte. Vediamo le intenzioni del Governo.

Certo, le supplenze, il risparmio preventivato se si dovesse superare il sistema delle sostituzioni brevi è di 800mln, cui si aggiungono non ben definite "riduzioni di sprechi" per un totale di 1,5 mld.

Si potrebbe pensare che basterebbero a coprire quasi tutto il finanziamento promesso, ma è chiaro che non è così, dato che la necessità di sostituzione degli assenti ci sarà sempre e i docenti dovranno comunque essere retribuiti per le ore in più. A meno di non voler proporre una cosa impopolare.

Quindi? Renzi ha detto chiaramente che parte del soldi verranno dalla spending, si chiuderà la sede ministeriale di Roma Eur, ad esempio.

Ma progetto venuto tornato alla ribalta a seguito di alcune dichiarazioni del Ministro riportate dalle agenzie, si è tornato a parlare di liceo quadriennale. Progetto che, però, è ben lungi dall’essere realizzato e dal percorso ancora da definire.

La novità della riforma Renzi, sarà, però, la possibilità da parte dei privati di finanziare le scuole, attraverso un meccanismo che punterà soprattutto alla dotazione di nuovi strumenti per la didattica, a partire dai laboratori.

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi