Riforma Classi di concorso: conseguenze su precari e docenti di ruolo. I sindacati chiedono incontro al Miur

Stampa

La riforma delle classi di concorso è in dirittura di arrivo. Il Miur sta infatti predisponendo il testo del regolamento sulle classi di concorso per la definitiva approvazione in seconda lettura da parte del Consiglio dei Ministri.

La riforma delle classi di concorso è in dirittura di arrivo. Il Miur sta infatti predisponendo il testo del regolamento sulle classi di concorso per la definitiva approvazione in seconda lettura da parte del Consiglio dei Ministri.

Su tale punto Miur e sindacati si sono confrontati il 14 settembre, ma i secondi chiedono nitariamente un incontro urgente nel quale affrontare le questioni ancora aperte ed in particolare le ricadute sul personale già abilitato sia a tempo indeterminato che determinato.

Richiesta incontro su iter regolamento classi di concorso

Le scriventi organizzazioni sindacali chiedono che sia convocato in tempi rapidi un incontro sull'iter del regolamento relativo alle classi di concorso in previsione dell'invio al Consiglio dei Ministri per la seconda lettura.

È necessario procedere con il confronto interrotto anche per verificare quali e quante delle condizioni e delle osservazioni poste dal Consiglio di Stato e dalle
competenti Commissioni parlamentari siano state accolte.

È anche importante verificare le eventuali ricadute sul personale già abilitato (sia a tempo indeterminato che determinato) e le correzioni apportate al regolamento e alle allegate tabelle anche sulla base delle osservazioni sindacali illustrate nell'incontro del 14 settembre 2015, a cui non è poi seguito il previsto confronto di merito.

In attesa di un cortese e rapido riscontro si porgono distinti saluti.

FLC CGIL
Domenico Pantaleo
CISL  Scuola
Francesco Scrima
UIL  Scuola
Giuseppe Turi
SNALS  Confsal
Marco Paolo Nigi
GILDA Unams
Rino Di Meglio

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur