Riforma, CISL: Furlan speriamo non fiducia ma dialogo con sindacato

WhatsApp
Telegram

 "Noi chiediamo di essere immediatamente convocati per valutare la situazione": è quanto ha detto il segretario generale della Cisl Annamaria Furlan, parlando della riforma della scuola a margine del Convegno sulla sicurezza organizzato da Fns Cisl e Siullp oggi a Roma.

 "Noi chiediamo di essere immediatamente convocati per valutare la situazione": è quanto ha detto il segretario generale della Cisl Annamaria Furlan, parlando della riforma della scuola a margine del Convegno sulla sicurezza organizzato da Fns Cisl e Siullp oggi a Roma.

"Noi abbiamo chiesto al Governo di convocarci. Ci siamo lasciati dopo l'unico incontro fatto a Palazzo Chigi dicendo che dopo l'audizione in Senato avremmo fatto il punto, ma vediamo che il governo ogni giorno cambia idea anche sul percorso. Per fare la buona scuola come il governo dice di volere, bisogna non avere nella scuola gli oltre 150 mila precari che ogni giorno da anni vi operano" ha aggiunto Furlan. "Il tema delle assunzioni serve non per la riforma ma per fare bene alla scuola. E' una cosa cui tiene Renzi ma cui teniamo soprattutto noi, in rappresentanza di quanti ogni giorno lavorano nella scuola, per le famiglie e per i ragazzi. Per questo speriamo non si debba ricorrere al voto di fiducia. Una riforma cosi' importante come quella della scuola ha bisogno del massimo dialogo e di percorsi fatti insieme" ha concluso la leader della Cisl.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia e Udir presentano l’evento formativo “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”. Roma 25 agosto 2022