Riforma. Alla Camera deputati Forza Italia fuori aula per far passare riforma? Parisi: assenza non casuale

WhatsApp
Telegram

Parisi era coordinatore della Toscana per Forza Italia, dimessosi dopo le elezioni regionali. Alla conferenza stampa di ieri si è tolto qualche sassolino dalla scarpa, coinvolgendo anche la riforma della scuola.

Parisi era coordinatore della Toscana per Forza Italia, dimessosi dopo le elezioni regionali. Alla conferenza stampa di ieri si è tolto qualche sassolino dalla scarpa, coinvolgendo anche la riforma della scuola.

Ricordiamo che, durante i lavori alla Camera, molti hanno sottolineato l'assenza di moltissimi deputati di Forza Italia.

Ieri, il parlamentare di Forza Italia, Massimo Parisi, nel corso di una conferenza stampa ha criticato fortemente alcune scelte del suo partito, forte delle dimissioni da segretario della Tuscia.

"Non ho votato contro la riforma della scuola – ha detto Parisi – e qualche altro collega non l'ha fatto, non era un'assenza casuale". Le dichiarazioni sono state riportate dall'ANSA.

Parole che lasciano riflettere e aprono scenari facilmente intuibili, a partire da una assenza strategica per lasciare campo aperto al Partito Democratico disinnescando, di fatto, l'opposizione interna della minoranza democratica.

Uno scenario che al Senato vanificherebbe ulteriormente una possibile opposizione da parte di quella minoranza PD più aperta alle richieste del mondo della scuola.

Come più volte ribadito, i numeri al senato non declinano a favore della compagine renziana, soprattutto perché l'opposizione interna è molto più presente. La scelta di due relatori, uno del PD ed uno di AP, va nella direzione di assicurarsi l'appoggio del principale alleato che, però, non garantisce i numeri, dato che i voti disponibili sono 161, sotto la soglia minima.

Un'assenza dei Senatori di Forza Italia farebbe davvero comodo alla maggioranza.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur