Riforma 0-6, i tempi si allungano dopo stop della Consulta

WhatsApp
Telegram

Oggi vi abbiamo dato la notizia dello stop da parte della Consulta della riforma della scuola concernente l’età 0-6.

Ieri, la Corte costituzionale, con sentenza 284, ha dichiarato illegittima la legge 107 (La Buona scuola) laddove si prevede la definizione attraverso decreto delegato degli “standard strutturali, organizzativi e qualitativi dei servizi educativi per l’infanzia e della scuola dell’infanzia, diversificati in base all’età dei bambini e degli orari di servizio, prevedendo tempi di compresenza del personale dei servizi educativi per l’infanzia e dei docenti di scuola dell’infanzia, nonché di coordinamento pedagogico territoriale”.

Lo stop è legato ad un ricorso della Regione Puglia che ha denunciato la violazione dell’articolo 117 della Costituzione, dato che gli standard per asili nido è di competenza delle Regioni.

Una vera e propria invasione di campo che ha condotto al pronunciamento della Consulta.

Cosa accadrà adesso?

E’ chiaro che il lavoro fino ad ora svolto dalla commissione che ha elaborato la riforma 0-6 dovrà rivedere la questione relativamente alle indicazioni presenti nella sentenza. Ciò comporterà un  ulteriore ritardo ad una riforma tanto attesa che potrebbe significare molti posti di lavoro, soprattutto al Sud.

E’ intenzione, almeno secondo indiscrezioni, del Ministro chiedere una proroga per la definizione delle deleghe contenute nella legge 107 di almeno due mesi.

Tempo sufficiente per riprendere in mano il testo ed effettuare le dovute modifiche.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Ultimi posti disponibili per partecipare all’incontro: “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”