Rientro in classe il 7 gennaio, organizzazione didattica fino al 15 gennaio 2021. Scarica modello circolare e quadro orario

Stampa

L’Ordinanza del Ministero della Salute del 24 dicembre 2020, ha stabilito che, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, nelle scuole secondarie di secondo grado, dalla ripresa delle attività didattiche dopo le vacanze natalizie fino a venerdì 15 gennaio, l’attività didattica sia garantita in presenza al 50% della popolazione studentesca, mentre per la restante parte sarà garantita in modalità a distanza.

Il raccordo del trasporto pubblico locale con le istituzioni scolastiche

Come noto, infatti, il DPCM del 3 dicembre scorso ha assegnato ai Prefetti le funzioni di coordinamento per assicurare l’effettiva ripresa delle attività didattiche in presenza per le scuole secondarie di secondo grado coniugata con la capacità del sistema di mobilità pubblica. Ragion per cui, molti Prefetti, hanno già diramato, in queste ore, il “Documento operativo per il raccordo del trasporto pubblico locale con le istituzioni scolastiche” raccomandando, provincia per provincia, anche facendo seguito alle numerose richieste del ministero dell’Istruzione, di differenziare in due fasce orarie, a due ore di distanza l’una dall’altra, l’ingresso a scuola degli studenti e delle studentesse per limitare l’affollamento sui mezzi pubblici di trasporto e gli assembramenti in prossimità delle fermate degli autobus. La già citata Circolare, infatti, prevede che “è di particolare rilievo la previsione, contenuta nel documento in commento, secondo la quale le Regioni, ai fini della realizzazione delle operazioni di tracciamento dei contagiati in ambito scolastico, potranno concordare indicazioni con i Prefetti per assicurare il necessario raccordo con le istituzioni scolastiche, le autorità sanitarie competenti per territorio, le Autorità militari e le altre componenti del sistema di protezione civile nazionale”. La possibilità di valutare il contributo dei trasporti rappresenta, come è noto a tutti, un nodo fondamentale e al fine di acquisire informazioni supplementari alcune prefetture (quella di Milano tra queste) hanno disposto uno studio epidemiologico sulla popolazione scolastica afferente alle scuole superiori.

Gli Uffici Scolastici Regionali

Gli uffici scolastici regionali, a supporto di tali disposizioni e richieste, hanno già precisato che tali disposizioni trovano comunque attuazione fin dal primo giorno di rientro dalle vacanze.

Il modello adottato da alcune scuole

Pertanto, nel rispetto dell’Ordinanza e delle indicazioni del Prefetto, il Dirigente scolastico dell’Istituto Statale d’istruzione Superiore “Michelangelo Buonarroti” (Liceo Scientifico Liceo Scienze Applicate Liceo Sportivo Liceo Linguistico) di Monfalcone (GO), il prof. Vincenzo Caico, una vera icona della capacità manageriale scolastica, ha già presentato un “Calendario della didattica in presenza e della didattica a distanza” da attuare sin da lunedì 11 a venerdì 15 gennaio 2021. In realtà dal primo giorno utile, in alcune regioni fissato al 7 di gennaio 2021.

“Calendario della didattica in presenza e della didattica a distanza”

In base al “Calendario della didattica in presenza e della didattica a distanza” le classi dell’Istituto seguiranno le lezioni nelle modalità in presenza per il 50% circa della popolazione scolastica e a distanza (online) per il restante 50%

  • nel rispetto del Regolamento per la DDI d’Istituto e secondo quanto stabilito nel Piano per la DDI 2020/2021 approvato dal Collegio dei docenti;
  • sulla base di un calendario che deve indicare la turnazione in presenza delle classi, mentre nei giorni restanti la turnazione è a distanza.

La restituzione delle ore di lezioni alle classi

I singoli Consigli di classe, e in particolare i docenti interessati, cureranno la restituzione alle classi delle ore di lezione non svolte in presenza o a distanza con attività didattiche in modalità asincrona.
L’orario delle lezioni in presenza e a distanza si basa sull’orario definitivo in vigore.
L’orario riporta le ore di lezione che saranno svolte in presenza, le ore di videolezione e le ore da restituire alle classi mediante attività didattiche in modalità asincrona.

Disposizioni per l’attività didattica in presenza

L’ingresso delle studentesse e degli studenti a scuola e l’inizio del servizio di vigilanza dei docenti della prima ora di lezione potrebbe essere così stabilito (indicazioni operative proposte dal preside Vincenzo Caico):

  • dalle ore 7:48 con l’inizio delle lezioni alle ore 8:00 per la prima fascia oraria;
  • dalle ore 9:48 con l’inizio delle lezioni alle ore 10:00 per la seconda fascia oraria.

Restano invariati gli orari di uscita delle singole classi

Non è consentito attardarsi sui marciapiedi antistanti la scuola e negli spazi esterni della scuola durante le operazioni di ingresso e di uscita.

Obblighi scolastici

Per tutta la durata della permanenza a scuola, per le studentesse e gli studenti sarà obbligatorio l’uso della mascherina chirurgica e il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1 metro, come previsto dalla norma e, chiaramente, da ciascun Regolamento anti COVID-19 d’Istituto adottato dalle istituzioni scolastiche, con la sola esclusione delle attività sportive all’aperto e in palestra dove la distanza interpersonale da rispettare sarà di almeno 2 metri. Sono comunque consentite solo attività motorie senza contatto fisico.
Sarà consentito togliere la mascherina per mangiare solo durante gli intervalli se seduti in aula al proprio posto. Poiché non sarà possibile garantire la vigilanza all’esterno degli edifici, gli intervalli saranno fatti all’interno del proprio settore con la possibilità di uscire dal settore solo per recarsi ai servizi igienici.

Distribuzione mascherine

Le mascherine che la scuola ha ricevuto dal Commissario straordinario per l’emergenza saranno quotidianamente rese disponibili nelle classi fino ad esaurimento delle scorte. A scuola saranno disponibili anche i dispenser con il gel igienizzante. Si consiglia comunque alle studentesse e agli studenti di portare con sé un flaconcino di gel per uso personale.

Posizionamento banchi in aula

Infine, si raccomanda sia ai docenti che alle studentesse e agli studenti di rispettare il posizionamento dei banchi nelle aule come indicato dagli appositi bollini in modo che sia garantito il corretto distanziamento fisico interpersonale.

Suddivisione delle sedi scolastiche in settori e varchi di ingresso/uscita

Ai sensi del Regolamento anti COVID-19, le sedi scolastiche sono suddivise in settori ai quali sono assegnati le corrispondenti scale e varchi di ingresso/uscita. Le studentesse e gli studenti per l’ingresso e l’uscita possono utilizzare solamente le scale e il varco assegnati al settore di cui fa parte la loro classe. In caso di ingressi in ritardo, dopo le ore 8:00, o di uscite anticipate, è possibile utilizzare l’ingresso principale dell’edificio.

Attività extracurricolari e PCTO

Durante il periodo di efficacia dell’Ordinanza ministeriale, tutte le attività extracurricolari pomeridiane e i PCTO (ex alternanza scuola-lavoro), si svolgeranno online oppure in presenza come da programma, nel rispetto dei Regolamenti anti COVID-19 delle strutture ospitanti.

Modello orario e circolare

Il modello di circolare e il modello orario che proponiamo è stato predisposto congiuntamente al Dirigente scolastico dell’Istituto Statale d’istruzione Superiore “Michelangelo Buonarroti”, Liceo Scientifico Liceo Scienze Applicate Liceo Sportivo Liceo Linguistico di Monfalcone (GO), il prof. Vincenzo Caico.

Organizzazione didattica OM Salute 24 dicembre 2020

Orario settimanale DDI 2021-01-11

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione