Rientro in classe, anche Rusconi (ANP) lancia l’allarme: “La ripresa sarà preoccupante. Scuole subissate da segnalazioni di contagi”

WhatsApp
Telegram

La ripresa delle lezioni dopo la pausa natalizia si prospetta tutt’altro che semplice. A lanciare l’allarme il presidente dell’Anp Roma, Mario Rusconi che, premettendo che “la parte amministrativa delle scuole continua a lavorare anche durante i periodi di sospensione delle attività didattiche” denuncia come “i Dirigenti e le segreterie sono subissati, in queste ore, da mail di casi di studenti, familiari, docenti o personale Ata infetti da Covid”.

Ciò che stiamo registrando nelle scuole di Roma e del Lazio– sottolinea Rusconi all’Adnkronos – ma tutto ci fa pensare anche per il resto delle scuole italiane, è che la ripresa delle lezioni in classe dopo la pausa natalizia sia a dir poco preoccupante. Infatti i Dirigenti e le segreterie sono subissati, in queste ore, da mail di casi di studenti, familiari, docenti o personale Ata infetti da Covid“.

Organizzare la ripresa – evidenzia – diventa un problema quando manca il personale, mi riferisco a docenti o personale Ata, predisporre la Dad per gli alunni che dovranno rimanere a casa, ma soprattutto temiamo che la quarta ondata sia ancora all’inizio (così come riferiscono le fonti sanitarie accreditate) per cui la ripresa non sarà delle più serene. Agli studenti e alle loro famiglie dobbiamo dare certezze e serenità, in queste condizioni non possiamo farlo“.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiunte nuove simulazioni di prova orale da scaricare. Simulatore EDISES per la prova scritta. Solo 150 EURO