Rientro docenti siciliani, ce la farà 1 su 5. Pesano ritardi quota 100, attesa fino a 3 anni

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Quanti saranno i docenti che riusciranno a rientrare in Sicilia dopo il piano di assunzioni della Buona scuola?

Secondo quanto scrive Salvo Intravaia su Repubblica edizione di Palermo, i docenti siciliani che potranno contare in un rientro a casa grazie alle operazioni di mobilità saranno 1 su 5.

Infatti, i posti liberi per la mobilità e le assunzioni in Sicilia sono circa 4mila dei quali 2mila andranno alle assunzioni. Di conseguenza i posti liberi per la mobilità saranno così divisi, in base a quanto recita il contratto:

  • 40 per cento (circa 1.600 cattedre) per i trasferimenti interprovinciali,
  • 10 per cento (400 cattedre) ai passaggi di ruolo e ai passaggi di cattedra.

Pesano i ritardi per rendere disponibili i pensionamenti quota 100 di quest’anno, dato che l’Inps ha comunicato che la certificazione della disponibilità non potrà avvenire prima di agosto.

Per la sicilia significa altri 1.900 posti ( saranno tutti confermati) utili per essere divisi tra assunzioni e mobilità. Posti che saranno accantonati per il prossimo anno scolastico

Ad intervenire sulla faccenda anche il Ministro Bussetti che per sanare gli errori della Buona scuola ci vorranno ancora tre anni.

Eccovi la tabella

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione