Rientro a settembre, in Lazio non escluse lezioni in caserma o tensostrutture nei cortili

USR alla ricerca di spazi adeguati al distanziamento per la ripresa delle lezioni a settembre.  Tante le idee che nel corso di questi due mesi dovranno concretizzarsi. 

Palestre, teatri, sale conferenze,  laboratori, mense, corridoi, giardini, e tutti gli spazi che gli enti locali riusciranno a mettere a disposizione saranno sicuramente ben accetti dalle scuole.

Le linee guida del Ministero hanno definito il distanziamento tra rime buccali, e sulla base di questo gli USR sono in contatto con i Dirigenti Scolastici alla ricerca delle soluzioni migliori.

L’USR lazio non esclude lezioni in caserma

Ne parla il Dirigente dell’USR Lazio Rocco Pinneri al Fatto Quotidiano  “Adopereremo sale conferenze, mense, palestre, laboratori con una riorganizzazione interna.  C’è anche chi non ce la fa à: una scuola su cinque si trova in questa situazione. In quel caso useremo spazi rimasti ad altre scuole, dopodiché con gli enti locali cercheremo altri soluzioni: anche le caserme, ho già preso contatti con i vertici dell’esercito. In ultimo ho ipotizzato l’uso di tensostrutture nei cortili e nei parcheggi e l’affitto di altri luoghi”.

Tutti i Dirigenti concordano nella richiesta di più personale, in particolare ATA per la sanificazione continua dei locali.

TFA Sostegno V ciclo. Affidati ad Eurosofia, materiali didattici sintetici, simulatori delle prove ed un metodo incisivo. Allenati per vincere