Rientro a settembre, Ascani: cronoprogramma serrato per uso 330 mln. Lavori entro giugno

“Sull’utilizzo dei 330 milioni di fondi per l’edilizia leggera, stanziati per permettere ai nostri studenti di tornare in classe a settembre in sicurezza, abbiamo messo a punto un  cronoprogramma serrato che si chiude alla fine di questo mese. Sappiamo che non c’è un minuto da perdere” .

Lo afferma in un post su Facebook la viceministra all’Istruzione, Anna Ascani.

“Venerdì scorso abbiamo aperto gli applicativi di registrazione agli Enti Locali, in modo tale da velocizzare le procedure. Entro la fine di giugno verrà pubblicato il riparto dei fondi a Comuni, Province e Città Metropolitane, suddivisi in base ai criteri definiti con Anci, Upi e Regioni.I cantieri così finanziati potranno partire subito, senza lungaggini burocratiche, grazie ai poteri commissariali assegnati ai Sindaci e ai Presidenti di Province e Città Metropolitane nel decreto scuola”.

“Intanto gli incontri con le Regioni proseguono oggi con Friuli
Venezia Giulia, Abruzzo e Sardegna, cui seguiranno Sicilia e Molise.
Grazie a questo confronto importante possiamo mettere a disposizione
di tutti i soggetti coinvolti – Regioni, Province, Comuni, Città
Metropolitane, uffici scolastici regionali e dirigenti scolastici –
una banca dati condivisa con tutte le informazioni relative alle aule
delle nostre scuole e programmare insieme i passi da fare per
risolvere tutte le criticità. Tornare tutti a scuola a settembre, in
presenza e in sicurezza – conclude – è un imperativo che non possiamo
disattendere”.

Finanziamenti enti locali per adeguamento aule anti covid, indicazioni registrazione al MI. Scadenza 19 giugno

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia