Rientro a scuola, Usr Lazio chiarisce: ricorrere a banchi mono-posto, suddivisione classi solo se strettamente necessario

Stampa

Rientro a scuola. Nuovo chiarimento dell’Usr per il Lazio in merito all’organizzazione degli spazi nelle aule, dalla scuola primaria alla secondaria di secondo grado, e alle richieste di sdoppiamento delle classi.

Alcune istituzioni scolastiche, si legge nella nota dell’Usr per il Lazio n 18206 del 13 luglio 2020, presumendo di non poter reperire banchi singoli in numero sufficiente, hanno ritenuto di proporre la suddivisione di molte classi, con conseguente richiesta di organico aggiuntivo.

L’Ufficio del Lazio raccomanda invece di predisporre l’organizzazione degli
spazi sulla base del distanziamento “statico” di un metro prescritto dal Comitato tecnico scientifico, nel presupposto che siano disponibili banchi mono-posto in numero sufficiente. Le scuole potranno segnalare eventualmente se mancano i banchi mono posto.

Secondo l’Usr Lazio ciò sarebbe preferibile per evitare di rompere l’unità del gruppo classe e anche tenuto conto della prossima disponibilità di ulteriori risorse e iniziative per l’acquisto di arredi.

La suddivisione delle classi e il loro ricomponimento in un maggior numero di gruppi andrà riservato ai soli casi nei quali non è possibile mantenere le classi esistenti nemmeno con il ricorso a banchi mono-posto. Le risorse di organico saranno messe a disposizione ai casi di stretta necessità.

nota Usr Lazio

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!