Rientro a scuola, Toti: votiamo il 6 o il 13, no plexiglas e mascherine per 8 ore

“Votiamo il 6 settembre o votiamo il 13 ma evitiamo questo balletto assurdo. Anche se temo che ancora una volta non verrò ascoltato”.

Lo scrive in un post sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti tornando a parlare di date per le elezioni e riapertura delle scuole dopo il lockdown dei mesi dell’emergenza covid-19.

“Dopo quattro mesi – sottolinea – avremmo voluto riaprire gli Istituti almeno per le ultime settimane di lezione, ma il Governo era contrario. Abbiamo aperto, elaborando come Conferenza delle Regioni delle linee guida apposite, nidi e centri estivi, per poter dare un po’ di sostegno alle famiglie e un po’ di svago ai bimbi”.

Toti ricorda: “Poi abbiamo chiesto al Governo due cose. Di elaborare
le regole di sicurezza per mandare a settembre i figli a scuola. Ma
dopo il plexiglas proposto da Roma, anche qui abbiamo deciso di fare
da soli e abbiamo elaborato nostre linee guida per il ritorno tra i
banchi, senza “box” e senza costringere i ragazzi a tenere le
mascherine per 8 ore di fila. E di votare a fine luglio, oppure la
prima settimana di settembre o al massimo la seconda, per rimandare
poi gli alunni in aula senza interrompere di nuovo le lezioni. Per
coerenza, comodità e sicurezza, visto che per i seggi in quelle aule
passeranno milioni di persone”.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze