Rientro a scuola, sindaco di Milano Sala: troppe incertezze. Azzolina? Serve gente esperta

Negli altri Paesi europei la pausa scolastica non è stata così lunga come in Italia, ma soprattutto c’è molta incertezza sulle modalità del rientro.

Questo il senso delle parole del sindaco di Milano Beppe Sala in una intervista al Corriere “Noi –  non sappiamo con certezza nemmeno quando si apre”.

“Aprire la scuola – afferma il sindaco  – è anche una scelta politica. Non solo tecnica. Capisco che la mia regione è un territorio particolarmente funestato dalla pandemia, però qualcuno mi dovrebbe spiegare perché in Francia aprono il 22 giugno per i ragazzi fino a 15 anni e una serie di regioni italiane, praticamente non toccate dalla pandemia, non riaprono”.

Sulla data del rientro il sindaco ha le idee chiare  “Non si dia la precedenza alle elezioni”.

Giudizio poco lusinghiero invece sull’operato della Ministra Azzolina “Per gestire macchine complesse serve gente esperta”

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!