Rientro a scuola, rilevazione per acquisto banchi monoposto entro 20 luglio. Consegna entro primi settembre. NOTA MI

Stampa

Nota Ministero istruzione 1324 del 17 luglio 2020. Poteri del Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19 in relazione all’a.s. 2020-2021. Rilevazione dei fabbisogni di banchi monoposto, sedute standard e sedute didattiche di tipo innovativo.

La nota chiede la collaborazione dei dirigenti scolastici nella compilazione di un sintetico questionario, all’interno del quale sono individuate specifiche tipologie e misure di banchi monoposto, e corrispondenti sedute standard, differenziate per ordine di scuola (scuola primaria, scuola secondaria di I grado, scuola secondaria di II grado).

Gli obiettivi sono:

– l’acquisto dei banchi secondo le altezze e le superfici rispondenti alle esigenze effettive di ciascuna singola istituzione scolastica;
– la consegna dei beni acquistati, in base ai quantitativi indicati, presso gli indirizzi dei singoli plessi nei quali si articola ciascuna istituzione scolastica.

Con le informazioni raccolte, il Commissario straordinario potrà orientare correttamente la procedura di acquisto che sarà avviata a breve. La procedura si svolgerà con modalità semplificate e tempistiche strettissime tali da assicurare la consegna dei beni acquistati entro i primi giorni del mese di Settembre presso l’indirizzo di ogni singolo plesso scolastico.

La nota richiede di compilare entro le ore 19.00 del giorno lunedì 20 luglio 2020 lo specifico questionario accedendo al link indicato nella mail appositamente inviata nella casella di posta elettronica di ciascuna istituzione scolastica, con la quale sono fornite le indicazioni per la
compilazione.

Oggi entra infatti in vigore il decreto legge 16 luglio 2020, n. 76 “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.178 del 16-07-2020, che all’art. 8 contiene una disposizione volta a fornire un supporto al sistema scolastico per l’approvvigionamento di arredi nella attuale fase.

Nel decreto, al comma 8, art. 8 si dispone che: “Il Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19, di cui all’articolo 122 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, fino alla scadenza del predetto stato di emergenza, procede, nell’ambito dei poteri conferitigli e con le modalita’ previste dalla suddetta norma, all’acquisizione e distribuzione delle apparecchiature e dei dispositivi di protezione individuale, nonche’ di ogni necessario bene strumentale, compresi gli arredi scolastici, utile a garantire l’ordinato avvio dell’anno scolastico 2020-2021, nonche’ a contenere e contrastare l’eventuale emergenza nelle istituzioni scolastiche statali. Il Commissario, per l’attuazione di quanto previsto dal primo periodo, provvede nel limite delle risorse assegnate allo scopo con delibera del Consiglio dei ministri a valere sul Fondo emergenze nazionali di cui all’articolo 44 del decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1; le risorse sono versate sull’apposita contabilita’ speciale intestata al Commissario. A tale scopo, le procedure di affidamento dei contratti pubblici, necessarie per dare attuazione al primo periodo, possono essere avviate dal Commissario anche precedentemente al trasferimento alla contabilità speciale delle suddette risorse“.

nota 17 luglio

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico