Rientro a scuola: mascherine anche in aula insegnanti, no file a macchinetta snack, scaglionamento uscite studenti ogni 15 minuti

di redazione

item-thumbnail

Allo studio un protocollo di sicurezza sia per un eventuale svolgimento in presenza degli Esami di Stato che per la ripresa della scuola a settembre, se sarà necessario mantenere ancora misure di contenimento della diffusione del contagio da Covid – 19. 

Misure per le quali non è facile trovare il giusto equilibrio, soprattutto perché si rivolgono a fasce di età diverse, con esigenze non sovrapponibili.

Si tratta di prime tracce di cui il Ministro oggi ha discusso con i sindacati della scuola ma anche nei prossimi giorni verranno proposte anche a Protezione civile, Croce rossa, Associazione Pediatri.

Si tratta di una bozza – precisa il Ministero – su cui ora le Organizzazioni sindacali presenteranno le loro osservazioni. Le misure saranno poi inviate al Comitato tecnico-scientifico per una valutazione, come necessario, e solo allora saranno validate. 

Pertanto le indicazioni fornite vanno lette come ipotesi, come ragionamento, e assolutamente non come dati di fatto.

Alcune anticipazioni sono già state fornite dalla stampa.

Ad es. le misure previste per gli stazionamenti in sala insegnanti, nelle quali si prevede il rispetto delle distanze di sicurezza o l’utilizzo delle mascherine.

Un lavoro complesso riguarderà quello di scongiurare gli assembramenti che hanno sempre contraddistinto gli ingressi e le uscite dall’edificio scolastico. La soluzione pensata sarebbe al momento quella di scaglionare a blocchi di classi, con distanza di qualche  decina di minuti tra l’uno e l’altro. Va da sè che la misura dovrà ancora essere perfezionata, dal momento che si sta parlando di tempo scuola  per le attività didattiche.

Bisognerà pensare la gestione degli spazi comuni, come ad esempio le palestre, o le aree di distribuzione di snack e bevande. In ogni caso dovranno essere evitati gli assembramenti e rispettate le distanze di sicurezza.

Le palestre inoltre potrebbero essere utilizzate anche per altre attività didattiche.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione