Rientro a scuola, Pittoni: Azzolina scarica anche la responsabilità di misurare la febbre

Stampa

“Dopo aver scaricato tutte le responsabilità riguardo l’avvio del nuovo anno scolastico su enti locali, dirigenti scolastici e docenti, il ministro Azzolina ha pensato bene di completare l’opera delegando la sicurezza sanitaria alle famiglie, che dovranno misurare la febbre ai figli, si suppone al momento di uscire di casa.

Ci chiediamo: gli alunni dovranno presentarsi con l’attestazione della misurazione giornaliera?

E chi la firmerà nel caso di genitori assenti per motivi di lavoro? O si può intendere che la febbre è misurabile anche alle 6 del mattino se pure lo studente arriva a scuola alle 8.30? Non era più semplice misurarla all’ingresso dell’Istituto usufruendo (e integrando le varie competenze) di collaboratori scolastici, volontari della protezione civile e altre figure professionali che possono corrispondere alla semplice ma fondamentale esigenza di prevenzione sanitaria?”.

Lo dichiara il senatore Mario Pittoni, presidente della commissione Cultura a palazzo Madama e responsabile nazionale del dipartimento Scuola della Lega.

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!