Rientro a scuola, necessario eliminare classi pollaio e non solo. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Mario Bocola – Per il rientro a scuola che, di sicuro, non avverrà in tempi brevi bisogna pensare all’anno scolastico 2020/2021, il quale dovrebbe ripartire agli inizi di settembre per permettere agli studenti il recupero degli apprendimenti.

Un elemento importantissimo da tenere in considerazione per il prossimo anno scolastico è il distanziamento di 1 metro tra gli studenti e, quindi, è necessario introdurre una radicale revisione del numero degli studenti nelle aule.

Insomma è il momento che il Ministero dell’Istruzione pensi seriamente alla eliminazione delle classi pollaio. Il numero degli studenti per classi non potrà più essere di 28/30 e, in alcuni casi anche di più.

Il numero ideale dovrebbe essere di 12/15 alunni per classi con i banchi distanziati di 1 metro uno dall’altro. Ma le nostre scuole permettono di avere un distanziamento tra gli studenti di 1 metro all’interno delle aule? Dipende, ovviamente, dalla grandezza delle aule, in quanto alcune sono più piccole ed altre più grandi. Sarà questo per il futuro della scuola un gravoso problema, soprattutto una volta passata del tutto l’emergenza della pandemia, quando si dovrà fare i conti con l’adattamento alle nuove regole di tutela della salute tra gli studenti.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!