Rientro a scuola, Granato: alcuni DS non stanno facendo nulla per riaprire in sicurezza

“Incontro sulla scuola con assessori e consiglieri comunali della regione Veneto con la collega senatrice Luisa Angrisani, organizzato dalla collega senatrice Orietta Vanin.

Quella della riapertura è una situazione complessa che solo alcuni dirigenti scolastici, sindaci, assessori e consiglieri comunali hanno preso a cuore, altri non stanno facendo nulla aspettando Godot, per scaricare la responsabilità sulla ministra Azzolina.

Abbiamo appreso che alcuni dirigenti scolastici neo assunti, essendo stati reclutati fuori regione (visto che il bando era nazionale) hanno gestito le scuole in Smart working e adesso che hanno ottenuto trasferimento a seguito di legge 104 non stanno facendo nulla, nell’attesa di consegnare il problema della ripartenza irrisolto ai loro successori.
Vi invitiamo a segnalarci queste situazioni sui territori, onde poter intervenire per tempo.

Per finire, o meglio per cominciare, siamo stati accolti da un paio di contestatori che pretendevano il concorso per soli titoli, appellandosi al nobile principio dello scambio elettorale: “noi vi abbiamo votato, voi ci fate assumere per titoli. Ci volete far fare il concorso perché voi al sud con i concorsi vi comprate il ruolo.” Ecco la nuova diffamazione costruita a tavolino! Peccato che nemmeno la prova computer based volevano fare, e lì non c’era nessun commissario da comprare…

L’immagine che balza agli occhi, a fronte di tante persone oneste in questo Paese che si rimboccano le maniche e lavorano nei territori per consentire ai loro concittadini di vivere in uno stato di diritto incontrate ieri sera, è quella di una massa chiassosa fomentata e alimentata da politicanti senza scrupoli promotori di disvalori e di interessi di parte pur di alimentare il proprio consenso.
Imperativo categorico: R-ESISTERE.”

E’ quanto scrive l’On. Granato (M5S) su Facebook.

Back to school. La scuola riparte in sicurezza. Eurosofia ha creato dei nuovi protocolli formativi per sostenere la ripresa delle attività didattiche