Rientro a scuola, Giuliano: “Docenti e personale hanno dato il meglio. Le mancate promesse difficili da digerire. La Dad non è il male” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

“Ad oggi abbiamo oltre 200 studenti in Dad fra positivi e quarantene. Abbiamo il 12% di docenti e altrettanto di personale ATA assente. Si è verificato quel che temevo. Che tutti gli operatori della scuola si siano dati un grande da fare è noto. Difficile da digerire però le mancate promesse”.

Lo ha detto Salvatore Giuliano, dirigente scolastico dell’ITIS Majorana di Brindisi nel corso del suo intervento allo speciale in diretta su Os TV.

Sui trasporti non si è intervenuto. I tamponi salivari, i nuclei operativi. Non si è visto assolutamente nulla. Tutti hanno detto la scuola è una priorità ma bisogna agire in tal senso, se così non è allora si tratta di una grandissima presa in giro. La scuola mista, metà in Dad metà in presenza, non poteva essere la soluzione ma anche qui tutti hanno fatto del loro meglio“.

Se mi avessero detto ‘si salvi chi può. Organizzatevi come meglio potete’ avremmo digerito meglio questa vicenda. Le risorse sono state assegnate ma non funziona così. Che scuola è questa?

Sull’allungamento del calendario scolastico, su cui Bianchi ha aperto: “Non è stato perso nessun giorno di scuola. Poi se si vuole proporre un piano estate per la socialità, allora va bene“.

Bisogna avere cura per la scuola. Arrivare in questa situazione, alcune promesse, sono offensive per l’intelligenza degli operatori scolastici“, ha aggiunto l’ex sottosegretario all’Istruzione.

La Dad non è stata il male. La pandemia è stata il male. Si poteva fare meglio, sicuramente, ma non era e non è il problema. Serve un supporto psicologico per gli studenti“, conclude il preside.

RIVEDI LO SPECIALE

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur