Rientro a scuola, gestione contatti con casi positivi: obbligo FFP2 per 10 giorni, tampone solo se ci sono sintomi

WhatsApp
Telegram

Il Ministero aggiorna le regole anti Covid per l’anno scolastico 2022/23, in vista della scadenza il 31 agosto delle attuali misure. Il MI ha inviato alle scuole un Vademecum con le indicazioni da seguire per limitare il contagio da Covid negli istituti scolastici. Cosa fare se un docente, un ATA o un alunno risulta contatto di un caso positivo accertato?

Le regole da seguire sono quelle indicate nella circolare del Ministero della Salute del 30 marzo scorso.

Pertanto, a personale scolastico e studenti contatti stretti di un caso positivo al Covid viene applicato il regime dell’autosorveglianza, consistente nell’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno
successivo alla data dell’ultimo contatto stretto.

Se però dovessero presentarsi sintomi riconducibili al Covid, viene “raccomandata l’esecuzione immediata di un test antigenico o molecolare per la
rilevazione di SARS-CoV-2 che in caso di risultato negativo va ripetuto, se ancora sono presenti sintomi, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto”.

VADEMECUM

Covid, rientro in classe 2022: stop mascherine, cosa fare con i positivi, stop a DAD, contatti con positivo: VADEMECUM Ministero con le indicazioni ufficiali

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur