Rientro a scuola, entro il 10 luglio sarà noto il numero delle aule che gli Enti locali dovranno trovare

Stampa

“Il rischio di non farcela c’è sempre, io sono fiducioso che si riesca a riaprire le scuole a settembre.

Certo serve uno sforzo molto importante da qui ad agosto. Si puo’ fare ma è molto faticoso e bisogna impegnarsi duramente. Attualmente il primo passo è il censimento dei luoghi che è già in atto ed entro il 10 luglio gli Enti locali sapranno quante aule devono trovare”.

Lo afferma Antonello Giannelli presidente del’Anp (Associazione nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola).

Su quanti spazi che servono per far partire la scuola a settembre, Giannelli ha ricordato che la ministra Azzolina ha fatto “una stima del 15% degli alunni pari un milione e 200/300 alunni che hanno bisogno di nuove collocazioni, vedremo se poi questo dato si riduce. Attualmente gli aspetti problematici sono due: i luoghi e il tempo, perché mancano soltanto otto settimane”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur