Rientro a scuola, mascherine Ffp2 gratis solo per personale scolastico con alunni esonerati dall’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione. RETTIFICA

WhatsApp
Telegram

Non solo screening per gli studenti, anche mascherine Ffp2 o Ffp3: lo prevede il nuovo decreto festività appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ecco per chi vale.

Infatti, il ritorno in classe avverrà con una novità: la Struttura Commissariale dovrà fornire al personale scolastico e agli studenti, anche universitari, mascherine Ffp2 o Ffp3.

Attenzione però: diversamente da quanto scritto in precedenza, la struttura commissariale dovrà fornire mascherine FFp2 e FFp3 al personale scolastico delle scuole dell’infanzia e di quegli istituti dove ci sono alunni esentati dall’utilizzo dei dispositivi di protezione, prevede il decreto legge, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale, in materia di “proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia”.

L’articolo 16 stabilisce infatti che il commissario provvede alla fornitura dei dispositivi “al personale preposto alle attività scolastiche e didattiche nei servizi educativi per l’infanzia, nelle scuole dell’infanzia e nelle scuole di ogni ordine e grado, dove sono presenti bambini e alunni esonerati dall’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie“.

“Con riferimento al numero 22 di cui all’allegato A, si legge sul testo del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il Commissario di cui all’articolo 122 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, provvede alla fornitura di mascherine di tipo FFP2 o FFP3 alle istituzioni educative, scolastiche e universitarie, per le finalità di cui all’articolo 1, commi 2, lettere a -bis ), del decreto-legge 6 agosto 2021, n. 111, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 settembre 2021, n. 133, a valere sulle disponibilità di cui all’articolo 122, del citato decreto-legge n. 18 del
2020, nel limite di 5 milioni di euro per l’anno 2021”.

Dunque la misura si aggiunge a quanto già emerso poco prima dell’approvazione del decreto Natale, ovvero lo stanziamento di 9 milioni per incrementare le capacità diagnostiche dei laboratori militari e garantire il corretto espletamento delle attività per il 2022.

“Per assicurare l’individuazione e il tracciamento dei casi postivi nelle scuole, il ministero della Difesa assicura il supporto a regioni e province autonome nello svolgimento delle attività di somministrazione di test per la ricerca del Covid e nelle operazioni di analisi e di refertazione attraverso i laboratori militari presenti sul territorio”.

IL TESTO DEL DECRETO

Decreto Natale in Gazzetta Ufficiale: green pass ridotto, terza dose dopo 4 mesi e stato di emergenza prorogato al 31 marzo 2022. TESTO UFFICIALE [PDF]

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito