Rientro a scuola, Campania domani decide se rinviare al 24. Solo 10% docenti e Ata ha fatto test sierologici

L’assessore alla Scuola della Campania, Lucia Fortini, in un’intervista a Fanpage. L’inizio delle lezioni potrebbe essere rinviato al 24 settembre, domani incontro per decidere.

Se ci sarà il rinvio al 24 settembre – afferma l’assessore -, lo formalizzeremo con una delibera di giunta che modificherà il calendario scolastico tra lunedì e martedì. Non faremo ordinanze. Ma aspettiamo l’incontro di domani con la Protezione Civile, i rappresentanti dei Comuni della Campania e gli uffici tecnici per avere il quadro della situazione e valutare l’orientamento di tutti“. “Il vero tema – sottolinea – non è trovare una data di apertura, ma una data che consenta di riaprire senza dover richiudere subito dopo“.

Fortini parla poi dell’indagine sierologica cui si sta sottoponendo il personale scolastico in questi giorni: “I primi dati a livello nazionale ci dicono che il numero dei professori e degli amministrativi che hanno fatto il test sierologico è attorno al 10%. La Campania dovrebbe essere in linea“.

A preoccupare l’assessore sono inoltre i tempi e dieci giorni in più potrebbero essere utili per arrivare alla riapertura più preparati: “Molti sindaci ci scrivono che i lavori di adeguamento delle scuole non saranno finiti per il 14. Io credo che iper-stressare il personale scolastico e gli studenti per bruciare i tempi non abbia senso: 10 giorni in più ci darebbero respiro anche per le consegne di banchi e termoscanner“.

Ritorno in classe, in Campania si posticipa? De Luca: “Giovedì la decisione”

 

 

 

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze