Rientro a scuola alunni guariti: possono tornare in presenza anche se a casa c’è un positivo

WhatsApp
Telegram

L’alunno guarito dal Covid con familiare convivente ancora positivo può frequentare/rientrare a scuola se ha un tampone che certifica che si è negativizzato? A rispondere è l’Asur Marche che ha aggiornato (il 9 febbraio ) le FAQ sul rientro a scuola in base alle nuove norme disposte dal dl 5/22.

L’alunnospecifica la FAQ -, una volta guarito (quindi a seguito del completamento dell’isolamento con il tampone negativo effettuato nei tempi indicati nella Circolare del Ministero della Salute prot. 60136 del 30 dicembre 2021), anche se in famiglia ci sono ancora soggetti positivi, può tornare a scuola.

Altre FAQ dell’Asur Marche

Con tampone negativo l’alunno può rientrare indipendentemente dalla decorrenza dei giorni di isolamento/quarantena?
No; la validità del referto del tampone negativo per la riammissione è sempre subordinata al rispetto dei giorni minimi previsti per la condizione di isolamento o quarantena. Si specifica che per gli alunni positivi asintomatici il giorno del tampone positivo è “giorno zero” ed il conteggio dei giorni di isolamento decorre dal giorno successivo al giorno zero. Per gli alunni positivi sintomatici il giorno di inizio sintomi è “giorno zero” ed il conteggio dei giorni di isolamento decorre dal giorno successivo al giorno zero.

L’alunno risultato positivo al Covid-19 può rientrare dopo 21 gg anche senza tampone negativo o bisogna aspettare il tampone negativo?
Dopo 21 giorni l’alunno può rientrare anche senza tampone negativo, con certificato di fine isolamento rilasciato dal Dipartimento di prevenzione.

Il tampone di fine quarantena può essere effettuato il giorno prima della data di termine della quarantena precauzionale?
No, il tampone di fine quarantena deve essere effettuato a partire dal giorno di fine quarantena, compreso, quindi, il giorno di fine quarantena.

Si specifica che la quarantena decorre dal giorno successivo a quello di accertamento del caso positivo (tampone positivo del 10 febbraio, quarantena di 5 gg sino al 15 febbraio compreso, tampone effettuabile dal 15 febbraio).

E’ possibile reinserire a scuola l’alunno lo stesso giorno di esecuzione del tampone di rientro risultato negativo ed effettuato l’ultimo giorno di quarantena?
Sì.

Cosa dobbiamo richiedere al rientro dopo positività?
La riammissione in classe degli alunni posti in quarantena precauzionale è subordinata alla sola dimostrazione di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo, test che può essere effettuato anche in centri privati a ciò abilitati. Tali alunni, esclusi quelli con età inferiore ai 6 anni, hanno altresì l’obbligo di indossare per i 5 giorni successivi alla riammissione dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2.

Si ricorda che per la popolazione scolastica della scuola primaria e delle scuole secondarie di primo e secondo grado, al fine di assicurare l’attività di tracciamento dei contagi da Covid-19, è garantita la possibilità di effettuare gratuitamente i test antigenici rapidi presso le Farmacie/Laboratori autorizzati con esibizione di prescrizione dematerializzata del Medico di Medicina Generale o del Pediatra di Libera Scelta.

Nuove regole scuola dal 7 febbraio dall’infanzia alla secondaria. Quando la quarantena e l’auto-sorveglianza. VADEMECUM Ministero

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur